Posts in category

Rassegna Stampa


Isa, gli adeguamenti a ostacoli

Read More

Principi contabili retroattivi

Read More

Sul Sole24Ore la notizia del visto di conformità per i revisori legali. Visto di conformità e abilitazione alla trasmissione delle dichiarazioni dei redditi anche per i revisori legali. A prevederlo è il decreto fisco-lavoro approvato venerdì dal Consiglio dei ministri. Il provvedimento interviene sull’articolo 3, comma 3, lettera a) del Dpr 22 luglio 1998, n. …

Circa 120 mila iscritti al registro dei revisori legali rischiano di vedersi contestare violazioni, con relative sanzioni. Sotto controllo risulteranno in particolare le mancate comunicazioni al Mef per l’assunzione o la cessazione di incarichi e il mancato espletamento della formazione. Per quest’ultima, tuttavia, sono previsti dei «corsi di recupero» sulla piattaforma ministeriale. Sono gli effetti …

La verifica del presupposto della continuità si complica nella composizione negoziata della crisi. Il revisore legale (o i sindaci, se incaricati della revisione) sarà tenuto ad una valutazione attenta nel momento in cui la condizione di squilibrio patrimoniale e finanziario sia resa evidente dalla richiesta di nomina dell’esperto da parte della società, per la composizione …

Revisori legali, parte domani la sanatoria dei crediti formativiEntro il 17 gennaio 2022. Il 19 ottobre entra in vigore il decreto 135 che ha previsto 90 giorni per mettersi al passo con il triennio 2017/2019 seguendo i corsi gratuiti sul portale Fad del ministero dell’Economia.

Viva soddisfazione espressa dal Consiglio Nazionale INRL per la disposizione contenuta nel Decreto Fiscale con la quale vi è il pieno riconoscimento ai revisori legali per il visto di conformità e la abilitazione alla trasmissione delle dichiarazioni dei redditi. L’intervento sull’articolo 3 di presentazione ed obblighi di conservazione delle dichiarazioni, comma 3, lettera a) del …

Niente più contributi a pioggia alle fusioni di comuni. I benefici economici erogati dallo Stato agli enti che si uniscono per costituire una fusione o un’unione saranno legati all’effettivo livello di unificazione (misurato attraverso specifici indicatori) in modo che il massimo dei contributi venga erogato solo nelle ipotesi di massima integrazione di funzioni e servizi …

L’equo compenso per i professionisti, approvato due giorni fa alla Camera, non convince. Il presidente di Confprofessioni Gaetano Stella parla di un’occasione mancata. Tranchant anche il commento del Colap, il coordinamento delle libere associazioni professionali, che parla di un equo compenso sbagliato, frutto di una cattiva politica. Confprofessioni stigmatizza in particolare due aspetti: l’applicazione limitata …

L’equo compenso per i professionisti è stato votato ieri in Aula alla Camera, con 251 voti favorevoli e nove astenuti. La norma ha l’obiettivo di tutelare il professionista nei rapporti con i clienti rendendo nulle le clausole che non riconoscono un compenso equo e proporzionale all’attività svolta. La proposta ha superato lo “scoglio” della copertura, …